Cosucce Psicotrope

YOU CAN'T THINK OF DYING WHEN THE BOTTLE'S YOUR BEST FRIEND

domenica, dicembre 03, 2006

Incendiare Il Piano Padano (e oltre)

La notizia intera la potete trovare qui. In sintesi, il vescovo di Padova si scaglia contro lo shopping domenicale, nel senso di una riappropriazione di "incontro, intimità, riconciliazione degli affetti, “ricostruzione” dei rapporti familiari e amicali sgretolati". Non ci sta il vescovo; nell' opulenza sfrenata di questo "disperato" nordest, egli invita TUTTI a non lasciarci "sedurre da un consumismo che svuota la Domenica e il Natale del loro significato spirituale, ma anche umano e sociale".
Fino all'affondo finale: "il recente Convegno ecclesiale nazionale di Verona ci ha prospettato il coraggio di boicottare lo shopping domenicale. Rilancio questa proposta per cristiani e uomini di buona volontà, forti e liberi."
In rete non ho trovato traccia delle reazioni dei commercianti del centro storico e delle associazioni di categoria, però il Tg regionale del Veneto ha dato ampio spazio alla notizia, intervistando anche i diretti interessati.
Le reazioni di TUTTI gli interpellati sono state di questo tenore: "non accetto questa INGERENZA della Chiesa nel mondo del commercio", oppure "la chiesa si occupi delle anime e non si immischi in fatti che non le competono".
Ho citato a memoria, ma il senso era questo.

Padova. Veneto. Il cattolicissimo Veneto.

Il cattolicissimo Veneto, terra di uomini di buona volontà timorati di Dio, di belle famiglie tradizionali, dell'offerta domenicale alla Messa, operoso e solidale.
Finchè non gli tocchi le tasche, finchè non si metta in dubbio la centralità assoluta degli "schei".
Perchè i preti è giusto che difendano i valori tradizionali, la famiglia innanzi tutto, contro i gay, contro gli immigrati terroristi...ma non toccateci i "schei", perchè altrimenti sono cazzi, i "schei" sono roba seria, non materia da omelia domenicale.

Il Veneto deve bruciare. Deve andarsene definitivamente affanculo. Deve affogare nella sua stessa merda, deve deflagare in un immenso falò, che devasti completamente le sue bùtic in centro, i suoi capannoni sparsi dovunque, le sue BMW, i suoi SUV carichi di mignotte slave poi-a-casa-presto-che-domani-mi-sveglio-alle-sei-devo-portare-il-bimbo-
a-scuola-(privata).
Io lo odio il Veneto. Perchè è la regione più ignorante. Più stupida. Più ricca. Più vuota. Altro che parrochia d'Italia diocan. Qui non c'è più un VALORE sano che sia uno. Siamo tutti fottuti. L'unico valore che c'è, è nelle mie tasche, il resto sono cazzi tuoi. La piscina in giardino l'ho fatta in abuso, tanto fra due anni c'è il condono, fanno 15mila euri, 10mila senza fattura.
Spero che un giorno andiate tutti in fallimento, che i debiti vi sommergano, che vi troviate in mezzo ad una strada a mendicare. Spero che andiate tutti in fallimento. Finanziario, che morale ci siete già andati trent'anni fa porcodio. Voi e i vostri figli, già fottuti anche quelli.

Quarant'otto ore dopo, a Roma si svolgeva la grande manifestazione della Casa delle Libertà.
Pullman da tutta Italia, centinaia di migliaia di persone. I leader in gran spolvero sul palco di Piazza S. Giovanni.
Tutta la manifestazione si può riassumere in questo slogan (visto su moltissimi cartelli e striscioni, ma citazione autentica di Silvio Berlusconi) : LE TASSE SONO UN FURTO/ NON PAGARE E' LEGITTIMA DIFESA.
Cioè una manifestazione di 700mila immondi vermi, la quale unica rivendicazione politica e sociale è quella di NON pagare tasse.
Settecentomila LADRI che tanto le tasse non le pagavano già e che continueranno a non pagarle.
(Evidentemente non c'era fra di loro nessun lavoratore dipendente....)
Da questa misera pagina internet voglio lanciare un appello al governo: "caro governo, tu a questa gente devi togliere anche le mutande, le devi spremere come arance, devi ESIGERE che ti rimborsino fino all'ultima lira. Ed inoltre, caro governo, a questa gente che si lamenta quando trova la fila in pronto soccorso, o imbottigliato nel traffico perchè c'è lo sciopero dei mezzi pubblici, tu devi prenderla a calci nel culo, devi andare lì e dire: PEZZO DI MERDA, SEI UN EVASORE TOTALE, NON TI MERITI NIENTE, VAI A FARTI FOTTERE NEL CULO TU E LA TUA PARTITA IVA.
Adesso qualcuno mi dirà che sto spargendo odio di classe.
Risposta esatta. Io ODIO chiunque abbia parteciapato. E oltre. Odio non è solo disprezzo. E' anche differenziazione TOTALE, essere altro da voi, io non vi parlo, io non vi ascolto, mi fate schifo porcodio, io vi combatterò sempre, eterna sarà la mia avversità nei vostri confronti, in ogni sede,"in ogni istante, ad ogni occhiata in ogni pensiero, ad ogni azione, ma con la mente attiva perchè l'odio rimane".
Ed è anche di classe. Si perchè apparteniamo a due pianeti diversi. Io non arrivo a fine mese. E voi? C'è bisogno di aggiungere altro?

Insomma una piazza in crisi di astinenza dal mondo immaginario di cui il mafioso di Arcore aveva vagheggiato per cinque lunghi anni. Poi sti cialtroni si svegliano e si accorgono che non era vero niente, non ci sono grandi opere, il ponte sullo stretto non si può fare, che le 36 grandi riforme sono difficili persino da ricordare.
Però la croce celtica sotto il S.Francesco in piazza san Giovanni ci stava davvero bene.
Eccheccazzo! Sono giovani! Lasciateli sfogare un po'!

PS: se potete, recuperate l'editoriale di Furio Colombo sull'Unità di oggi, domenica 3 dicembre. Editoriale alla quale nella seconda parte del post, mi sono largamente ispirato.


24 Commenti:

  • Alle 8:42 PM , Anonymous suspanna ha detto...

    era da un po che non leggevo un post come questo.
    una parte di me si sente fuori dal mondo a non sapere cosa succede.
    ne dovremo fare molte, di conversazioni nel legno.
    cosi mi rimetto a conoscenza.

     
  • Alle 8:52 PM , Blogger Cosucce Psicotrope ha detto...

    Te quiero, susanita!

     
  • Alle 1:46 AM , Anonymous tommygun ha detto...

    ...ti dico solo che io ieri mi ci sono trovato in mezzo con la macchina a quei neo borghesi tutti benpensanti che porcoddio in realtà erano una massa di ignoranti ripuliti...
    ma ti dirò di più...mentre ero in macchina,ed in un tratto di 100 mt fumavo 100 sigarette,l'odio mi montava...ma davvero da farmi tremare di rabbia...non solo vecchi rincoglioniti col fez o la bandiera nera...ma anche giovani porcoddio...giovani ke hanno studiato per non capire un cazzo della vita...giovani di 21 anni come me che sono gia dei falliti totali...
    venduti al soldo...e svenduti per due slogan del tipo "prodi boia luxuria la sua troia"...
    sinceramente però non volevo dire nulla a nessuno...fare i cazzi miei e scapapre da quel cazzo di posto maledetto da dio...ma non ce l'ho fatta.
    mentre compravo le scarpe uno ha detto al figlio,parlando del commesso del negozio:
    chiama il nigger...
    l'ho mandato a cagare.
    ke skifo ke mi fa...l'italia tutta...non solo il nordest(se vuoi ti do una mana a bruciare il piano padano :D...)
    ciao

     
  • Alle 10:33 AM , Blogger federico ha detto...

    Hai detto più o meno tutto quello che penso io... ;)
    L'editoriale di Furio Colombo è stato magistrale come al solito, parole come colpi di rasoio al grande sogno berlusconiano.
    Una mia riflessione: la manifestazione di sabato mi ha messo grande tristezza per quelli che c'erano, e non sto scherzando.
    Sono finiti, e neanche se ne accorgono. Sembrava una grande, gigantesca puntata di buona domenica, per celebrare la fine del nano.
    Ho parlato con alcuni poveracci che ci sono stati. Non sprizzano entusiasmo da tutti i pori come il lora capo, anzi hanno un senso di rassegnazione difficile da spiegare. Non me lo aspettavo assolutamente. Dicono cose tanto per darsi coraggio, ma non ci credono nemmeno più.
    Una risata lo seppellirà, ne sono convinto.

    Spero in un commento di Don Spritz, l'esponente principe di "quel" Veneto.

     
  • Alle 5:55 PM , Blogger Cosucce Psicotrope ha detto...

    @tommygun: grazie! anche io a volte mi sono trovato in mezzo a porcilaie del genere! però io non riesco a starmene zitto...io becco il primo che passa e lo rivesto di merda!
    (inutile bruciare il piano padano, andarsene, bisogna! ;)

    @fede: dici? speriamo! io credo che quello di buono che sto governo sta facendo si vedrà con il tempo. Ma è proprio il tempo che ci è nemico! Cioè: quanto durerà?

     
  • Alle 8:12 PM , Anonymous Giaime ha detto...

    Ce ne sarebbero tante, troppe cose da dire, dopo le "vacanze romane" di queste 700.000 persone.

    Dalla la vergogna dei simboli fascisti, agitati da giovanissimi (esempi lampanti che il "sistema educazione" in Italia non funziona), dagli operai, scesi in piazza per dire la loro sulla questione del TFR (esempi, come sopra, che neanche i sindacati funzionano più). Dal popolo delle partite IVA, "Alle volte un po' di evasione fiscale può servire all'economia, perché rimette in circolo soldi, guardi io parlo dal lato pratico perché la morale sono bravi tutti a farla".

    Dal NordEst, che al posto di affollare la colorata manifestazione di Vicenza, contro la nuova base militare americana, ha preferito scendere in piazza a Roma per ribadire il vodafoniano concetto di "Life Is Now", ammiccantemente mafioso. Il concetto del vivere nel lusso giorno per giorno, fregandosene del domani economico, sociale e ambientale.

    "Io non evado, ma lo stato quasi mi costringe: sono gli impiegati pubblici che alle due staccano e fanno il secondo lavoro al nero, i veri evasori".

    E' l'italia (volutamente minuscola) mediatica, l'italietta fininvest. Dei miti televisivi, del reality show, del consumismo sfrenato.

    Ma, sopra tutto, tremendamente ipocrita.

    "Qui c'è l'Italia che non vuole la droga libera e i clandestini in libertà!"

    E il sabato sera la macchina di papà, via in discoteca, rhum e cocaina.

    (macchina che, il papà, se non c'era il rumeno a lavorare quasi gratis, non se la comprava)

    "No alle tasse che uccidono il lavoro!"

    Evidentemente questi signori, o questi ragazzi (poichè è la risposta dei giovani che mi fa più rabbrividire) non si sono mai posti il problema di trovarsi un lavoro, non si sono mai scontrati con la realtà attuale del lavoro in Italia.

    Evidentemente questi ragazzi fanno tutti come quel mio compagno all'università, "guarda io frequento il terzo anno, anche se mi mancano esami dal primo anno, tanto a me basta il pezzo di carta, poi vado a lavorare nell'azienda di mio padre".

    "Vogliamo mandare a casa un governo che distrugge la fiducia dei cittadini nello Stato, un governo che spreca le risorse e riduce la libertà di ciascuno di noi"

    La fiducia nello stato, ovverosia la fiducia nel prossimo condono.

    Come sempre, in questo caso, Cose 'e pazz! è la prima frase che mi viene da dire...

    P.S.: sono cauto sul giudizio sull'attuale governo. Molte, troppe cose mi hanno deluso. Comunque, se c'è da bruciare il Nordest, sono disponibile :)

     
  • Alle 9:43 AM , Blogger federico ha detto...

    @ giaime: l'auto di papà, o meglio l'auto intestata all'azienda di papà, così si scarica. ;)
    ne sento troppa di gente dire così... io sento anche di gente che si chiede come mai tutti i giovani non trovano lavoro e conclude dicendo che se non lo trovano è perchè non hanno voglia di fare nulla. sento anche lavoratori autonomi che si lamentano e dicono di prendere in proporzione meno di un'operaio perchè a differenza di un operaio loro lavorano tutto il giorno e poi gli operai al sabato mattina vanno a fare la spesa o fanno colazione al bar mentre loro stanno lavorando.

    @ cosucce psicotrope: spero che duri il più possibile, ne abbiamo tutti bisogno. io ho molta fiducia, la finanziaria è buona e a modo suo rivoluzionaria, per me il governo sta facendo bene anche se non sono soddisfatto proprio di tutto. L'indulto non l'avrei fatto, o meglio, non l'avrei fatto in quei termini, ma la situazione carceri era drammatica e non si poteva farne a meno. In ogni caso, è stato un atto del parlamento, la responsabilità non è da imputare solo al governo.

     
  • Alle 11:15 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    pensavo che fosse un forum di forza italia.
    invece no, mi sono sbagliato.
    scusate, continuate pure.

     
  • Alle 11:16 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    ah burba, ciava che magari te passa!

     
  • Alle 2:58 PM , Blogger Cosucce Psicotrope ha detto...

    @anonimo: va in cueo de to mare! :D

     
  • Alle 12:16 PM , Blogger Bluto ha detto...

    La caduta degli dei. Ho detto tutto. Gran post!

     
  • Alle 6:40 PM , Blogger federico ha detto...

    Gran bel post, concordo! ogni volta che lo leggo mi incazzo sempre di più!

    Una risata li seppellirà!

     
  • Alle 6:41 PM , Blogger federico ha detto...

    Ribadisco... sono ridicoli.

     
  • Alle 12:34 AM , Blogger ArteDelNastrone ha detto...

    E io che ci vivo qui...

     
  • Alle 3:49 PM , Blogger 2ound ha detto...

    Do you remember... the riot in Padova... in the Winter of two thousand and six...

     
  • Alle 5:45 PM , Anonymous mr.crown ha detto...

    un po' alla volta stanno sdoganando le croci celtiche.
    bravo cosucce, ti seguiamo da lontano

     
  • Alle 2:31 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    ehehhe

    Ciao burba come va??
    E ciao anche a Giaime!!


    Saluto.


    katla

     
  • Alle 9:45 AM , Anonymous SPQR ha detto...

    Anch'io odio il veneto. E' una regione di ignoranti spocchiosi arricchiti, ma per quel che mi riguarda sono e restano i figli e nipoti delle serve che venivano a pulire le nostre case a Roma negli anni Sessanta...
    figli di serve sono e tali resteranno...!
    Torneranno presto nella m***a che è il loro elemento naturale.

     
  • Alle 11:41 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Bellissimo Post... COMPLIMENTI!!! Hai sbobinato la solita listazza di luoghi comuni codini,retrivi,pedanti ed obsoleti!!! VERGOGNATI!!! Conosco perfettamente le problematiche che attanagliano il Veneto per il semplice motivo che mi sono informato!!! Dovresti leggere qualcosa di Stella(non proprio un leghista) in modo analitico, visto che citi la parola "Schei"!!! Leggiti la Casta e poi fammi sapere!!! Ogni regione ha i suoi problemi!!! Allora io dovrei scrivere che i Napoletani sono tutti"terroni che puzzano di munnezza" perchè non sanno separare la carta dalla plastica!!??!!Fammi il piacere... Noi non siamo nè servi nè padroni ...semo semplicemente VENETI ed orgogliosi di esserlo!!! I mass media e i personaggi politici(Lega in primis) di bassissimo livello hanno creato questo clima di odio nei nostri confronti, frutto di stereotipi che sono stanco di smentire!!!

     
  • Alle 11:53 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Poi credo sia giunta l'ora di smetterla di definirci ignoranti!!! Semmai ignoranti siete voi che dal vostro pulpito vi permettete di giudicare una realtà senza conoscerla!!! Il problema del razzismo c'è, ma viene strumentalizzato a fini politici perchè gli immigrati che lavorano nel Nord-Est sono sempre stati ben'accolti!!! Ovviamente quel surplus che non riesce a trovare lavoro o che viene in Italia solo per commettere reati non è ben visto e lede in tal guisa anche l'immagine del bravo immigrato operoso!!!Ultime 2 cose: anch'io detesto gli imprenditori che viaggiano in macchine lussuose e che pensano solo al proprio orticello....ma il Veneto non è questo!!!!!!! Per quanto riguarda la questione tasse... dovete mettervi una mano nella coscienza!!! Dico solo questo, perchè dati alla mano le sperequazioni amministrative non fanno piacere a nessuno soprattutto quando ledono le proprie tasche!!! Facile parlare quando sono gli altri a dover pagare!!!!Voi non sapete nulla del Veneto!!!!

     
  • Alle 9:52 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Vergognose sono pure le croci celtiche e su questo non si discute e tutti quei fenomeni di razzismo ignorante che si verificano sistematicamente non solo in Veneto(Aprite gli occhi!!!) ma in tutta Italia!!! TUTTA!!! Concludo dicendo che denigrare la terra in cui si è nati è semplicemente simbolo di grandissima IGNORANZA!!! Anch'io la pensavo come te 4-5 anni fa, ma girando l'Italia mi sono accorto che siamo presi davvero male... non solo noi del Nord-est... Nè servi nè padroni forse un poco polentoni ma fieri di non essere dei cialtroni!!!

     
  • Alle 2:09 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    w il veneto! porta rispetto per questa terra!

     
  • Alle 4:11 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    e dopo cmq ridicol ia difendere prodi! evidentemente siete i soliti statali con il posto fisso,a ma non siete voi a mandare avanti il paese!, il paese lo mandano avanti gli imprenditro ie questo gli italiani lo sanno ,fortuna che voi siete la minoranza!

     
  • Alle 8:57 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    federico@ chi sarebbe finito berlusconi? ahahahahahahhahahahahahahahahahhahaha è prodi e la sinistra che sono finiti.

     

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page