Cosucce Psicotrope

YOU CAN'T THINK OF DYING WHEN THE BOTTLE'S YOUR BEST FRIEND

martedì, settembre 26, 2006

Perversioni Andergraund


Il nuovo terremoto dell'underground che più "andergraund" non si può, si chiama THE LAST DAYS OF DISCO, giovane e rumorosa "bend" dell'entroterra veneziana.
I Last sono dediti ad un drogatissimo "post-psych-garage", dove con garage si intende quel grezzissimo sound di matrice "nuggetsiana", con "psych" l'assoluta anarchia compositiva e con "post" non so nemmeno io che cazzo.
Da pochissimi giorni è uscito il loro primo dischetto, naturalmente autoprodotto e autoregistrato. (La leggenda vuole che le voci siano state registrate completamente nel cesso del batterista.)
Decisamente divertenti su disco, assolutamente devastanti dal vivo, soprattutto se avrete la fortuna di ascoltare "Death in The Morning" (che non è presente sul cd), la loro "suite", di lunghezza variabile e dipendente dal tasso alcolico (e altro) dei componenti, tra l'altro liberamente ispirata da "Interstellar Overdrive", pesante punto di riferimento di questi quattro drogati.
Vi lascio in omaggio la traccia due del disco, graziosamente intitolata "Motherfucker". Basta cliccare sulla parola "peristaltico". Pronti? 1,2,3...PERISTALTICO. Bravi.
Si da inoltre il caso che metà componenti provengano dal mio beneamato paesello.
Questo significa che i Last Days Of Disco, siano la cosa più figa accaduta in zona da almeno 15 anni.

Già. Perchè ho scoperto che circa una 15ina (e oltre) di anni fa, nel mio paesello esisteva un gruppo AOR.
Non vi ho mai parlato della perversione per l'AOR?
Ma scusate,forse voi scrivereste sul vostro blog che siete dei feticisti delle ascelle o che vi eccitate solo se la/il vostro partner si camuffa da nazista e vi percuote con un manganello?
Ecco, per me l'AOR è la stessa cosa....una cosuccia privata...
(Se non sapete di cosa sto parlando, c'è sempre Wikipedia!)

Etichette:

7 Commenti:

  • Alle 9:34 AM , Anonymous m'Ar(o ha detto...

    Eh! BOOOOM! :D

     
  • Alle 11:53 AM , Blogger federico ha detto...

    interessanti! ancora più interessante la AOR band della tua zona...:D

     
  • Alle 5:17 PM , Anonymous Cate ha detto...

    avendo il dischetto autoprodotto in questione, confermo l'accurata e accorata recensione del burba
    (ma le mie preferite sono Out of fashion e automatic control of happiness)

     
  • Alle 1:02 PM , Anonymous Ioana ha detto...

    E avremo anche l'onore di averli in concerto :)) il maggggico concerto del 7 ottobre!! ;)

     
  • Alle 8:05 PM , Anonymous giaime ha detto...

    W il mio fruttivendolo preferitoooo!!!! :-)))

     
  • Alle 6:05 PM , Anonymous Checco ha detto...

    Per goderne meglio i pregi delle sonorità, consiglio vivamente l'assunzione di almeno due spini e almeno 2 birre medie... Date retta al vecchio...

     
  • Alle 3:14 PM , Blogger ABS ha detto...

    Mai capito infatti tutto questo razzismo verso Sanremo e l'AOR...
    No, scherzi a parte, non lo ascolto spesso, ma quando capita lo trovo assai gradevole.

     

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page