Cosucce Psicotrope

YOU CAN'T THINK OF DYING WHEN THE BOTTLE'S YOUR BEST FRIEND

martedì, febbraio 13, 2007

La Schiumetta Del Cappuccino

Io la mattina mi sveglio con i coglioni girati. E' una cosa normale...è sempre stato così e lo sarà sempre. Per gli stessi motivi che mi accumunano a milioni di altri esseri umani costretti ad alzarsi presto alla mattina.
Il martedì no, però. Al martedì sto a letto perchè c'ho il turno pomeridiano.
Si, sto a letto, dormo fino a mezzogiorno, senza rimorsi o sussulti di coscienza. Non me ne frega di un cazzo; io il martedì dormo ad oltranza e NULLA può farmi desistere, non un telefono che squilla, non un campanello che suona, non le grida strazianti di un pedone investito da un'auto nella statale sotto casa. Che poi dormire è un'ottima cosa: è l'unico momento della giornata in cui non facciamo danni. Ecco, si, non fate danni cazzo! dormite!!

Se poi, per qualche motivo, questo martedì ci fosse un cambio di programma e mi toccasse andare al lavoro la mattina figuratevi il giramento di coglioni a che livelli possa arrivare.

Io non lo sapevo che il solito baretto dove faccio colazione, il martedì è chiuso. Devo puntare su quello vicino, proprio a lato. Che cazzo ci fanno due baretti attaccati? Fatto sta che non c'ho mai messo piede, io sono affezionato all'altro.
E infatti mi fa schifo. Sparano musica del cazzo a tutto volume alle sette di mattina, poster del Milan ovunque e dietro al bancone non c'è la rassicurante specchiera ornata con le care bottiglie di Stock 84 e BiancoSarti. C'è un plotone di Bacardi Brizer e altre amenità simili. Che se ne vadano affanculo, cazzo quanto mi frullano i coglioni.
Addento una briosc al cioccolato e ordino un cappuccino.
Pongo fine all'esistenza della briosc dopo una settimana di onorata esistenza su questa terra...e infatti è fredda, dura e la cioccolata sembra merda di cane.
La ragazza dietro al banco mescolava il latte per fare la schiumetta del cappuccino.
D'aspetto a dir poco insignificante, mi porge il cappuccino e, con un sorriso altrettanto insignificante quanto affettato, mi chiede: "Come va?".
Alzando un sopracciglio, credo di averle risposto con un grugnito o qualcosa di simile ad uno "sgrngnff"...(cristoiddio quanto mi giravano i coglioni....). Accortasi del'errore, l'insignificante creatura cerca di rimediare con un:
<"è troppo caldo? vuoi del latte freddo?".>
<"devo ancora assaggiarlo">(da leggersi lentamente e con tono di voce gravissimo).
Naturalmente il fottuto cappuccino è più caldo della fica di sua madre e, cristodiundio, la schiumetta ha fatto le bollicine.
CAZZO LA SCHIUMETTA DEL CAPPUCCINO NON DEVE FARE LE BOLLICINE!!! QUESTO E' TROPPO!!!!!

Stringere in mano brani della sua carotide è un piacere dei miei polpastrelli; il suono del cranio che si frantuma nel freddo alluminio di un lavello mi fa pensare che forse oggi sarà una buona giornata. La puttanella ha schizzato il suo schifoso viscido liquame dappertutto, insozzando pure la faccia di culo di Kakà appeso al muro di fronte...tanto non ha un cazzo da esultare nemmeno lui...Sento grida provenire dal retro e forse è ora che mi sbrighi. Posso prendere il pentolino del latte, sbatterlo un po' sul banco e infilarci dentro la cannetta del vapore. La schiumetta del cappuccino deve assomigliare ad una calotta ghiacciata galleggiante in un oceano di caffellatte.

La schiumetta del cappuccino non deve fare le bollicine.


Post dedicato a Charles Bukowski(1920-1994), scrittore.
Ciao Hank.

22 Commenti:

  • Alle 5:47 PM , Blogger Bluto ha detto...

    Grande Charles. E anche io mi sveglio spesso coi coglioni girati!

     
  • Alle 7:08 PM , Anonymous giaime ha detto...

    Effettivamente mi son sempre chiesto perchè abitiamo nell'unico paese al mondo con due bar adiacenti.

    E due leader con lo stesso cognome: un deputato, e un barbone.

     
  • Alle 10:01 AM , Blogger federico ha detto...

    Ottima la citazione.
    Fondamentalmente noi esseri umani siamo abitudinari. Una piccola interruzione a questo flusso di piccoli gesti quotidiani e può partire il cervello. Io mi rovino la giornata se non faccio la mia passeggiata mattutina prima di andare al lavoro.
    In ogni caso, sei sempre un grandissimo. ;)

     
  • Alle 10:08 AM , Anonymous Giò ha detto...

    Scrivi poco spesso ok, ma quando lo fai ci regali queste perle (che poi raccontato cosi ho sgamato subito il "3-6-9"...o mi sbaglio? ad ogni modo, burba! 4 date italiane delle pipettes a fine aprile, prepara zaino e borraccia che le seguiamo.

     
  • Alle 12:44 PM , Blogger MarMar ha detto...

    Per un attimo stavo per farti i complimenti. Ma effettivamente TU puoi scrivere di meglio :)

    Quando dormo mi illudo che la mia stanza sia ancora norwegiana, minimalista e , soprattutto, ordinata come dieci anni fa. Poi mi sveglio la mattina nel solito "magazzeno", che non ho mai tempo di ordinare.

    La colazione al bar il sabato, il migliore della citta' a detta di molti e assolutamente a due passi da casa, e' assoultamente il momento migliore dell'intera settimana. Il latte, il caffe', la schiuma, le paste, sono assolutamente al top. Il latte sa' di mucca appena spremuta, l'aroma del caffe' e' sublime, le paste vengono direttamente dalla migliore pasticceria della zonda, e sanno di soffice amore, con una crema che scioglie.

    La posizione del bar, collocato fra Liceo, Psicologia e Stazione, unito all'unico cinismo confidenziale ma non troppo dei baristi storici, etenri spiantati, rende sempre plausibile il manifestarsi di qualche aneddoto particolare o situazione al limite del paradosso.

    Il piu' e' riuscirsi a svegliare per tempo dai bagordi del Venerdi'. Ma la mia nuova vita monastica mi sara' di aiuto in merito :)

     
  • Alle 12:53 PM , Blogger Cosucce Psicotrope ha detto...

    @marmar: si posso fare di meglio...se mi pagassero per farlo! :DD

    vita monastica?

     
  • Alle 10:28 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    1 maggio: pippettes a conegliano veneto.
    Ciao. Nina

     
  • Alle 5:03 PM , Blogger Zonda ha detto...

    Buh! :)

     
  • Alle 1:54 PM , Anonymous cate ha detto...

    ma sai che mi sono sempre chiesta a chi era venuto in mente di mettere i china e l'ex leon d'oro attaccati? ovviamente china forever.

     
  • Alle 3:11 PM , Blogger federico ha detto...

    Anche a Ferrara c'è un bar che si chiama Leon d'oro.

     
  • Alle 3:04 PM , Blogger Zonda ha detto...

    Questo non te lo puoi perdere. Nonno'

     
  • Alle 2:50 AM , Blogger Enver ha detto...

    che figo

     
  • Alle 5:31 PM , Blogger chris ha detto...

    meglio post della settimana

     
  • Alle 12:50 PM , Anonymous Gio ha detto...

    Burba cancella i tuoi piani da concerto alternativo...30 aprile Conegliano e 1 maggio Bologna. Non hai speranze :)

     
  • Alle 11:49 AM , Blogger Zonda ha detto...

    Ciao. Sei morto? Se si' chiamami

     
  • Alle 11:31 AM , Blogger Zonda ha detto...

    La schiumetta si sta sgonfiando...

     
  • Alle 9:55 AM , Blogger federico ha detto...

    Già bevuto il cappuccino! e un altro quando arriva?

     
  • Alle 12:39 AM , Blogger ArteDelNastrone ha detto...

    lol

     
  • Alle 7:03 PM , Anonymous Giaime ha detto...

    Per essere vivo, è vivo, non vi preoccupare.

    Mi ha chiesto di scrivervi queste righe poichè lui è bloccato nel gabinetto di casa sua, dal giorno di quel cappuccino, il latte era avariato.

    Solidarietà al suo intestino.

     
  • Alle 11:52 AM , Blogger federico ha detto...

    Lo sospettavo! Il latte fa brutti scherzi.
    Massima solidarietà.

     
  • Alle 9:57 AM , Blogger Zonda ha detto...

    Io ogni giorno continuo a cliccare su questo cazzo di sito... ma vedo solo schiumetta... a quando un po' di arrosto?

     
  • Alle 11:01 AM , Blogger Giaime ha detto...

    E' uscito a comprare la carta igienica, non saprei dirvi quando torna...

     

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page